Formazione

Illuminare

Passi 4.2 – Illuminare

RICOMINCIARE CON L’ALZHEIMERIlluminare “Illuminare vuol dire far vedere meglio, non abbagliare.” La luce può aiutare a vedere aspetti che sembravano poco chiari, ma se usata male può abbagliare e impedire di vedere. Anche le informazioni che troviamo sulle demenze possono aiutare a chiarire, ma possono anche scoraggiare.Ci sono di notizie, libri, corsi, confronti che abbagliano e altri che illuminano: spesso sta a noi scegliere quelli giusti. Ci sono luci che si fanno notare – che si mettono al centro ma…

0
Read More
Crescere in RSA?

CRESCERE IN RSA?

CRESCERE IN RSA? Forse le RSA non fanno venire immediatamente in mente l’idea di crescita, eppure costruire una cultura che valorizzi la presenza degli anziani nella società e il lavoro che chi si prende cura di loro potrebbe fare molto bene a tutti, in un’epoca come la nostra. Perchè non insistere a rendere luogo di vita le case per anziani?Perchè non investire seriamente sulla formazione dei professionisti che dedicano il loro tempo alla cura delle persone anziane? In questo articolo…

0
Read More
Scandire il tempo con gli eventi di vita

Passi 4.1 – Scandire il tempo con gli eventi di vita

RICOMINCIARE CON L’ALZHEIMERScandire il tempo con gli eventi di vita “Sono gli eventi che segnano il tempo dentro di noi, ben più che l’orologio o il calendario.” Uno dei primi sintomi che salta all’occhio in una persona con demenza è il disorientamento temporale e questo può portarci a fare di tutto per ricordarle costantemente il giorno, il mese o la stagione in cui ci troviamo… Per chi ha la malattia di Alzheimer o altre forme di demenza è normale perdere…

0
Read More
Accompagnare invece che stimolare

Passi 3.3 – Accompagnare invece che stimolare

RICOMINCIARE CON L’ALZHEIMERAccompagnare invece che stimolare “Non c’è niente di più paralizzante che chiedere a qualcuno di fare qualcosa quando è a disagio e sotto osservazione.” Una persona con demenza fa fatica a svolgere anche le azioni più semplici e a mantenere l’attenzione per comprendere gli stimoli che le arrivano. Se aggiungiamo anche la pressione della richiesta di prestazione (“Che giorno è oggi?… Fai le parole crociate!… Ti ricordi che cosa hai mangiato a mezzogiorno?… Come mi chiamo io?… Prova…

0
Read More
I limiti ci fanno esistere

Passi 3.2 – I limiti ci fanno esistere

RICOMINCIARE CON L’ALZHEIMERI limiti ci fanno esistere “Sono i limiti che determinano la nostra forma, che ci danno un nome.” Quello che siamo lo siamo perchè abbiamo una forma, perchè siamo de-limitati. Sono i nostri confini che dicono che esistiamo e che siamo fatti così. Senza confini semplicemente non esisteremmo, così come una forma geometrica (o un’area geografica, un’opera d’arte…) esiste e ha una sua identità riconoscibile solo a partire dai confini con cui viene disegnata. Riconoscere e accettare i…

0
Read More
Fabbisogno formativo 2023

𝗕𝗔𝗦𝗧𝗔 𝗙𝗔𝗥𝗘 𝗖𝗢𝗥𝗦𝗜 𝗔 𝗖𝗔𝗦𝗢!!

BASTA FARE CORSI A CASO!! La 𝒔𝒄𝒆𝒍𝒕𝒂 dei corsi più pertinenti e la 𝒒𝒖𝒂𝒍𝒊𝒕𝒂’ dei percorsi scelti incidono sul presente e sul futuro molto di più della quantità di corsi accumulati senza che abbiano un’utilità concreta nella tua crescita. Spesso siamo circondati da 𝗖𝗢𝗥𝗦𝗜-𝗠𝗢𝗧𝗢𝗦𝗖𝗔𝗙𝗢, che dopo un grande rumore e un gran movimento lasciano il mare tale quale a prima. Sarebbe bello che ciascuno cominciasse a cercare dei 𝗖𝗢𝗥𝗦𝗜-𝗔𝗥𝗔𝗧𝗥𝗢, che 𝙖𝙣𝙘𝙝𝙚 𝙨𝙚 𝙢𝙚𝙣𝙤 𝙖𝙥𝙥𝙖𝙧𝙞𝙨𝙘𝙚𝙣𝙩𝙞 𝙥𝙤𝙨𝙨𝙖𝙣𝙤 𝙡𝙖𝙨𝙘𝙞𝙖𝙧𝙚 𝙪𝙣 𝙨𝙚𝙜𝙣𝙤 𝙥𝙚𝙧 𝙪𝙣…

0
Read More
Superare l'indifferenza. Le terapie non farmacologiche

SUPERARE L’INDIFFERENZA: LE TERAPIE NON FARMACOLOGICHE

SUPERARE L’INDIFFERENZA: LE TERAPIE NON FARMACOLOGICHE L’indifferenza nei confronti di chi è affetto da malattia di Alzheimer o altre demenze non è solo il non prendere in considerazione: è anche, letteralmente, l’in-differenza, il non fare differenze tra le persone e trattarle tutte allo stesso modo, mettendo i protocolli o le nostre abilità prima delle persone e della loro unicità.Le terapie non farmacologiche in quest’ottica possono diventare un prezioso strumento di cura se intese nel loro significato più profondo, ma se…

0
Read More
Accettare i limiti

Passi 3.1 – Fare pace con i limiti

RICOMINCIARE CON L’ALZHEIMERFare pace con i limiti “Dobbiamo fare pace con la nostra limitatezza e imparare ad accettarla.“ Posso prendermi cura concretamente di qualcuno solo se lo accetto per quello che concretamente è e se mi accetto per quello che concretamente sono. L’unico spazio di libertà che abbiamo è quello di incidere sul reale così com’è, cominciando con il riconoscerlo e accoglierlo per quello che è, non di sognare o lamentarci per qualcosa (o qualcuno) che vorremmo fosse diverso. La…

0
Read More
Priorità e urgenze

Passi 2.5 – Le priorità superano e prevengono le urgenze

RICOMINCIARE CON L’ALZHEIMERLe priorità superano e prevengono le urgenze “Sono le priorità a dover selezionale le urgenze, non il contrario.“ Ci sono, nella cura, aspetti importanti che magari non saltano subito all’occhio ma che, se trascurati, rischiano di compromettere tutto.Quante volte vengono stabiliti dei controlli per il monitoraggio di una terapia ma, visto che sembra andare tutto bene, si rimandano le visite e gli esami, rischiando di doversi poi precipitare a cercare aiuto quando la situazione sembra scappare di mano!Quante…

0
Read More
CONTATTI

Stefano Serenthà
via Achille Grandi 41 – 20845 Sovico (MB)
c.f. SRNSFN70H25F704R
p.IVA 10210440961

+393285688023

CONTATTAMI

VISITE GERIATRICHE

Visite geriatriche domiciliari e ambulatoriali

CONTATTAMI

 

CONTATTI SOCIAL