demenza

Passi 1.7 – Valorizzare le ricchezze

RICOMINCIARE CON L’ALZHEIMERValorizzare le ricchezze “Non ci è chiesto semplicemente di non farci travolgere dai deficit, di ‘sopravvivere’ in una situazione difficile, ma soprattutto di valorizzare le ricchezze presenti, anche dove apparentemente nascoste.“ Di fronte alla diagnosi di demenza spesso ci si sente travolti e si comincia a pensare solo a come “sopravvivere” di fronte a tutto quello che non c’è più e che andrà piano piano scomparendo.E’ quando invece iniziamo la ricerca di tutto quello che c’è, provando a…

0
Read More
Leggere il disagio

Passi 1.6 – Leggere il disagio

RICOMINCIARE CON L’ALZHEIMER Leggere il disagio “Molti casi di agitazione psicomotoria sono banalmente solo sintomi di disagio del corpo.“ Quelli che sbrigativamente chiamiamo “disturbi comportamentali” possono essere invece #segnali che la persona con demenza ci invia, così come può e come riesce.Invece di perderci in astruse interpretazioni o, peggio, ricercare una #sedazione, possiamo partire con il prendere in considerazione le cose più evidenti, a partire dai più banali #disagi del corpo: ha freddo, caldo, sete, fame, dolore, costipazione, febbre, disidratazione,…

0
Read More
Fidarsi

Passi 1.5 – Fidarsi

RICOMINCIARE CON L’ALZHEIMER Fidarsi “Anche nel caos più totale c’è in potenza qualcosa che può nascere, che può emergere da un momento all’altro, se gli lasciamo spazio.“ Accettare le difficoltà e il caos iniziale e non lasciarsi travolgere dalle difficoltà anche quando non è immediatamente evidente una via di uscita può essere il primo prezioso passo per aprirsi a tutti gli spazi di miglioramento e di crescita che la situazione, le altre persone intorno a noi e la malattia stessa…

0
Read More

Passi 1.4 – Sostare davanti alla realtà

RICOMINCIARE CON L’ALZHEIMER Sostare davanti alla realtà “Se sappiamo sostare davanti alla realtà senza pretendere subito di interpretarla o dirigerla dove vogliamo, abbiamo la possibilità di lasciarci sorprendere da tutto quanto può emergere.“ Chi di voi conosce John Keats?Poeta, non medico o professionista dell’assistenza, eppure così illuminante sugli atteggiamenti che possiamo avere di fronte ad una persona affetta da Alzheimer per lasciare che possano emergere se sue competenze.Parlando di altro, propone come atteggiamento del vero poeta quella che lui chiama…

0
Read More

Passi 1.3 – Far fronte al caos dell’inizio

RICOMINCIARE CON L’ALZHEIMER Far fronte al caos dell’inizio “La formazione – il dare forma, appunto -, che passa attraverso lo studio della malattia, il confronto con chi ne sa di più e con altri operatori o familiari, diventa una priorità per non rimanere nel caos.“ Una volta accettato il possibile caos possiamo imparare a starci dentro e a muoverci in modo costruttivo.Imparare vuol dire prendere piano piano una forma diversa.Già, formazione vuol dire proprio modificare la forma, come uno scultore…

0
Read More

Passi 1.2 – Non correggere

RICOMINCIARE CON L’ALZHEIMER Non correggere “Quanti presunti disturbi comportamentali sono solo reazioni al sentirsi continuamente interrogati, giudicati e corretti!“ Possiamo imparare a leggere i messaggi che, anche se distorti, ci vengono mandati dalle persone con demenza invece di preoccuparci solo di sedare dei presunti disturbi.Quante volte il disagio nei nostri confronti è manifestato non con le parole ma con il comportamento…Quante volte una gioia, un dolore, un bisogno fisico non possono essere trasmessi se non tramite agitazione o irrequietezza…Diventa prezioso…

0
Read More

Passi 1.1 – Non abbiamo creato noi il cielo e la terra

RICOMINCIARE CON L’ALZHEIMER Non abbiamo creato noi il cielo e la terra “Le cose in genere non iniziano da noi… e il punto di partenza è che dobbiamo accettarle così come sono, non come vorremmo che fossero.“ L’unico spazio di libertà che abbiamo per incidere sulla realtà è partire da essa accettandola e provando a interagire con quello che è.Sarebbe bello creare sempre più spazi dove aiutare a costruire percorsi che partano dall’accettazione e non dalla lamentela o dalla recriminazione.Chi…

0
Read More
Formazione operatori geriatrici

Lavorare con gli anziani è una cosa seria!

Abbiamo un grande bisogno di una cultura che valorizzi adeguatamente il complesso ma affascinante lavoro con gli anziani…Vogliamo diffondere l’idea che lavorare con e per gli anziani non è affatto banale e richiede grosse competenze tecniche ed umane, che dovremmo saper cercare e valorizzare. Ho l’impressione che a volte più che di trascuratezza si tratti anche di realtà nuove su cui non siamo tutti preparati… I bambini li abbiamo educati da millenni, gli anziani li assistiamo da pochi decenni! Anche…

0
Read More
CONTATTI

Stefano Serenthà
via Achille Grandi 41 – 20845 Sovico (MB)
c.f. SRNSFN70H25F704R
p.IVA 10210440961

+393285688023

CONTATTAMI

VISITE GERIATRICHE
CONTATTI SOCIAL